Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

i RA APR AO SILA CAPI VI 
OSS ERP AZZIO NE OTT AV lt: 
Delle varie Simmetrie , che concedono gli Autori alla Cornice Jonica . 
Utti danno all’ Architrave Jonico tre fafcie , nè punto lo diftin- ali s: 
T guono in quanto agli adornamenti, e feulture dallo fteflo Co- 
rinto. Io glie ne ho dato folamente due per diftinguerlo da eflo. 
Variano grandemente nella Cornice ; Palladio , e lo Scamozzi , ed 
il Viola contro il fento di Vitruvio, e d’ogn’ altro, la foftengono coi 
modiglioni , i quali fon proprj dell Ordine Corinto. Il Vignola, e 
Cefare Ofio la fanno, come la noftra del primo Ordine Jonico . Il 
Serlio lafcia il Vovolo , e fa il Dentello più alto al doppio, che lar- 
go, e {portato in fuori, quanto la fua altezza, e lo fpazio fra loro 
due terzi della larghezza , che è la proporzione , che le dà Vitruvio 
al lib. 3. del cap. 3. 
CAPO.SETTIMO. 
Del modo di formare i Capitelli Jonici . 
Erchè in piccolo difegnamento non ii può fpiegare la for- “PPT 
mazione del Capitello Jonico , perciò è ftato neceffario fa- Mag 
re una Laftra fpeziale, che farà la 6., che iìn grande mo- 
È ftri la formazione loro , ed in confeguenza ha bifognato for» 
quare un Capitello fpeziale. 
QS SE RF AZ ZITO NE PRIMA, 
Della formazione del Capitello Jonico del primo ordine. 
Uefto è il Capitello ordinario, che defcrive Vitruvio lib. 3. cap. 
Q 3.» € con lui tutti gli Autori non dipartendofi da’ fuoi infegna» 
menti, i quali fono ridotti alle noftre mifure. 
Prima l’Abaco AB alla fig. 20. della Laftra 6. avrà dî fporto ; 
oltre il vivo dello fcapo fuperiore, ch’ è parti 20. parti 4., onde fa. 
rà largo , e lungo parti 28., e perfetto quadro, cofterà di una gola ro- 
vefcia di diti 2. col quadretto di mezzo dito ; onde il tutto farà diti 
2. e mezzo, l'occhio della voluta farà lontano dal mezzo parti 12. Vi 
truvio la fa parti 12. e tre quarti, e fa l’Abaco più piccolo del noftro un 
dito, ma fembra più proporzionato l’Abaco alla voluta, la quale la fa 
diti 10. e due terzi, noi la faremo 11. e diti 6., e mezzo faranno dall’A- 
baco fino al centro dell'occhio, il quale {farà di ampiezza un dito; la 
voluta prima in EF farà larga diti tre comprefo il Liftello, la volu- 
ta feconda in FG farà larga diti 2. , la volura terza in GH farà lar- 
ga diti 1. dal centro della voluta fino a M vi faranno diti 5. e mezzo. 
| Per far la voluta potremo adoperare ciafecuno di quei modi, che 
abbiamo infegnato nel Cap. 2. di quefto Trattato nell’Offervazione 14 
© nelle feguenti , ma la più facile farà dividere l’occhio. in 6. parti, 
109 
il =
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.