Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

TRATTATO IM CAP XX. r57 
nella Laftra XIV. in Z,che non fa mal’effetto ; ma bifogna, che leghi Laft1 
folamente la gola ultima diritta, ed il Gocciolatojo . Trat. 3 
Il quarto con qualche vefte , come fa il Serlio nelle fue cin- 
quanta Porte , nella Porta decimaterza, ove velte le Colonne con una 
intrecciatura di ceita, ò di ftuoja. 
OSSERVAZIONE SECOND 4. 
Degli Ordini interrotti . 
"Interrompono gli Ordini , quando la loro Cornice in vece di fe- 
guitar fopra l'Arco , viene interrotta del medefimo Arco, è in 
utto , Ò in parte, interrompendo , Ò ritta la Cornice , è folamente 
l'Architrave , ed il fregio , Ò l'uno dei due, ed allora il frontefpizio 
Junifce , come fi vede in Rialla Laftra XIV. , dove la Cornice è to- 
talmente interrotta , piegandofi in dentro , e terminando al folito, ed 
il frontefpizio l’unifce 1lcendendo l'Arco fino al livello della Corni 
ce, e fe vi farà | Arco fotto come in R, fi potrà fare ò l’uno, è 
l'altro frontefpizio tanto curvo, quanto angolare, ma fe non vi farà 
alcum’Arco , come fi può fare , dovendo allora il frontefpizio {@rvire 
per Arco, fi farà tondo . 
; N è 
OSSERVAZIONE TERZAIZ 
Non folamente fi legano col ruftico le Colonve , ma anche le Cornici medefime a 
Uefto l'ho veduto con bell’effetto in ufo în diverfe porte di Giar- 
dino; anzi n’. ho veduto di fimili Cornici un Palazzo intiero , 
ed il Serlio nelle fue cinquanta Porte fi fervì di quefto mo- 
do nella quinta , nella fefta, nella fettima, nella diciottefima , nella 
decimanona , nella ventefima prima, feconda, e nona . 
CAPO VIGESIMOPRIMO. 
Del rendere proporzionata la Profpettiva , che fembri difettof@ 
per cagione della vifta « 
o Ue cagioni principali ‘poffono una, e ben proporzionata Ar- 
{ chitettura in fe far parere deforme , e {piacevole agli oc- 
È chi nofiri: Una è la forza; della noftra immaginativa , che 
nn. -__. paragona, € giudica ; quando diftornarta dalle cofe vicine de- 
gli oggetti veduti , forma finiftro giudizio; come per darne un efem- 
pio: lo tiro le linee in ifquadra affai giuftamente alla vifta- fola in 
tal guifa, che rade volte m' inganno; ma fe fulla carta evvi un al- 
tfa linea già tirata a calo, fenza che fia in ifquadra , quella mi for 
prende il giudizio , nè mi lafcia operare giuftamente : Onde Vitru- 
vio nel Lib. 6. al cap. a. dice; Cum. conftituta fymetriaram ratio fuerit tunc 
etNanm 
ici
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.