Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

TT RAT: T A 10, IN. CAB V. 245 
CA PO  @:U-1 NT:0O : 
pel modo di (tendere in piano una Superficie sferica 
Jegata da circoli paralelli. tia 
Fig.1.2. 
‘A fuperficie sferica fi può ridurre in piano in due guife, 
o legandola con circoli minori, e paralelli; come nella fig. 
1 Laftra 12. , o dividendola con circoli malfimi , come 
nella fig. 2. nella ftefla Laftra ; quella ultima maniera por- 
ta feco qualche maggior difficoltà, per la qual cofà per co» 
qinciare dal più facile, infegnerò prima il modo di ridurre in piano 
ua sfera divifa da’ circoli paralelli , e minori. 
SS ERP AZIONE: P.RIMA. 
Modo di diftribuire una sfera in molte fuperficie annulari . 
gi il quadrante d'una sfera A BC, che tanto bafta, la fuperficie della Fig, 3. 
quale fi debba gettare in piano diftribuita-in tante fuperficie annulari 
quanto piace. 
Si divida il quadrante A B in quante parti piace, per efempio 
in cinque ; quali fono A -2., 2. 3., 3: 4.5 /4- $., € 15. B; Di poi fi 
miduca la CB fino in D, o quanto bafti, mancandovi ‘nella Laftra 
Î fto neceffario , e per la prima divifione A 2. fi faccia paflare una 
linea per i punti fudderti A 2., e fi prolunghi fino che incontri’ la 
linea C D, quale farà A 2. E, così per i punti 2.3. immediati pal 
fl una linea , quale vada ad incontrare il Diametto C D nel punto 
Pe peri punti 3. 4. ne pailerà un’altra , che incontrerà il Dia- 
metto fuddetto nel punto G, così anche producafi da punti 4. 5. un 
alita linea , qual, farà. 4: s.. H, e così d'ogni altra. Di poi da’ punti 
i 3. 4 5. fi condurranno normali al diametro C D , come fono 2. 
653.7. 5; 4. 8.5 e 5.9.3 quindi fatto. centro in C coll’inrtervallo. C 
6. delerivafi il quadrante 6. 10. , ed. aperto il compaflo fino in 7; fi 
(eferiva il quadrante 7. 11., così prefa-la diftanza € 3. fi conduca 8. 
lì. e finalmente coll’intervallo C o. il quadrante 9. 13. 
Di poi fatto centro in B coll’ intervallo Bs. fi defcriverà »l'ar- 
0 $. 14., quale uguaglierà il quadrante 6. 10. C, così fatto centro 
in H all’ intervallo di H s. fi deferiva l'arco s./1 5, ed aperto. il 
ompaflo fino in 4. fi condurrà l'arco 4.16., nel quale fi trasferiran- 
lo le mifure del quadrante 7. 11. , € da' punti fudderti fi condurran- 
faggi al centro H fino all’ incontro della curva 15. s., così anche 
pe centro in G coll’ intervallo G 4. fi condurrà l'arco 4.2 17. e 
ù 0.il compaffo fino in 3. fi defcriverà l'arco 3. 18, € nella “cur- 
à 3. 18. ultimamente cobdutta fi trasferiranno le mifure del qua. 
ne 8.12. conducendo dalle medefime divifioni linee al punto G, 
ve chè incontrino la curva 4. 17., e finalmente fatto centro in E 
intervallo F 3. fi defcriverà l'arco 3. 19. , ed aperto il cAmpat; 
a
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.