Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

17 DBELL’'ARCHHTE TTURAÀ 
daft.14. prefentanté una delle fezioni maffime "gertafa in detta Sferoido), Tcl 
Trat.4. {telo metodo facilmente fi getteranno tutte le altre. ° . ? 
Fig. 2. Per diftendere adunque quefte fuperficie ‘in piano, fi ‘condi 
da parte'la’ linea K Li figi 2°; ed’in’effa fi {tenderanno ‘con ‘piccole 
aperture gl intervalli Bi 2; 11. 107 9 Cine’ panti 237 24. 25.26 
Li, per i ‘quali pafferatino linee in fquadro alla predetta K IL , come 
fono 27/287, 2983-07 310 32.5 33.134 5 indi con” ciafeuno de' {e 
midiametri inferitto nella eliffe, o sferoide fi defcriveranno i re{per 
tivi quadranti , così col femidiametro 8. 12. fi defcriverà il quadran- 
te 12. 35., e dal punto 18. dedittà; una/ paralella dlla linea BA fi 
prolungherà finchè incontri il quadrante 12. 35. nel punto 36.,e 
prefa la diftanza 35. 36, fi trasferirà da 26. in 33. , e dall'altra par. 
te da 26. in*34., così defcritto colla linea 7. 1 til quadrante” 11, 
37., fi dedurrà dal punto ‘79; tira paràalella alla linea predetta BA, 
finchè lo incontri nel punto 38., e mifurata parimente la curva 37, 
38, fi porterà dal. punto ’25. jin 31. e” dall’altra parte in 32, fig. 1 
delcritto finalmente” colla ' linea ‘6. 10. 'il- quadrante 10! A fi condur 
rà nuovamente’ dal’ punto 20. una paralella finchè incogitri il mede 
fimo nel punto 39. , e prefo A 39. di ‘trasferirà da ‘14ì itY 19. e dall 
altra parte: da 14. in’ 30. , e così opetando ne’ due ‘altrifemidiamen 
avremo'’i punti neceffarj per defcrivere tutta la fig. . 2. per d'quali fi 
potranno deftramente condurre le linee A ‘28. 30, Li, ed 29/27 
M., ‘esrimarrà coperta: la ‘porzione di sferoide N AB. 0318 2 Si 
Potrebbeli parimente veftire ‘la’ fuperficie predetta ‘con porzioni 
d’anello prolungando il femidiametro A B quanto fia di meltieri, ed 
in ello conducendo linee ‘rette procedeniti da’ due punti immediati per 
ritrovare i centri come operofii nella projezione della sfera s' avran 
no nella ftefla forma tutte le fuperficie annulari neceflarie a ve 
fticla. o 
O:$S.ERVA4 ZIONE SECONDA 
“Del modo lidi ridurre in piano le fuperficie| d'una Sferoide fegartai con cliff ine 
ARRE A guali ,i.cioè: che l'una fia maggiore dell altra .\Lun AMD 
sore, la Sfetoide fi può fegare ‘con circoli uno’ maggiore dell'a 
Fig 2 ‘tro’, come’ abbiamo accennato nella prima Offervazione , 0 con 
eliti ‘fra loro uguali , così fi può anche fegare con eliili paralelle, le 
quali ‘vadino crefcendo fecondo che crefee il medefimo corpo. 
Sia dunque la Sferoide efprefla nell’eliffe ABC fig. 3., col f 
midiarmetròo minore BD fi deferiva il femicircolo C E F dal centfo 
O , e divifi i due quadranti in porzioni fi condurranno dalle mede: 
fime normali al diametro EC, quali fi prolungheranno fino nelli 
linea” A C' ne’ punti 1.2. 3. 4, e gli altri, da quali punti fi dedur: 
ranno perpendicolari alla linea AC, come. fono 1. 6, 2. 6., 3: 7) 
4. 8., e BD, e le altre; di poi’ prefa la corda 9. 10. fi porterà da 
1. in fs. la pro r2. fi trasferirà: da ‘a. in: 65, la -13: 14. fi porterà di 
3. in 7., così la 15. 16. fi trasferirà da' 4. in:8., e finalmente o 
niidia 
be
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.