Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

RAT TA ON CAP: VIT. 
gidiametro QE:fi, porterà da D in B, o così operando dall'altra par® Lafl.14. 
re avremo. rutti i. punti , per quali »far paffare-telifle ‘A B.C Ciò far Turi 
ro da' punti, S-- 6a bs ci gli altri fi; condurranno: gli relpertivi fe- 83° 
midiametri al centro D, come fono D 8, .D 7.5 D: 6.., e gli altri; 
come dalla figisaili sede iog. vm. 
 Defecritti: tutti quefti {emidiametri:deferivere: fi debbono le elif. 
{i fatte da primi paralelli n e-perchè quelte elifli fono“ paralelle., fa- 
anto fra, di. loro. fimili come provo nel noftro ‘Euclide’ al. Tratt. 
15. nella prop. ; 1h: 50€ però. fi. deferiveranno tutti i femidiametri in 
paci; proporzionali il che fi, farà :a; quelto modo 3 fi, duplica ogni 
femidiametro , e fì accomoda nel triangolo CA E ‘fatto col lato mag- 
giorer-C A ce; col minore CE ;mifurandolo fopra-la C. E prolungata, 
e deducendo, i refpettivi archi, ‘coméè, l’arcosD 5. doppiamente prelo, 
ed accomodato fovra la linea: CE je ftefo fino in 18. , se dal centro 
C coll’intervallo ; predetto: fi. deforiverà Earcò.u:S.- t9.G*er tà unirà il 
punto 19. al purto/C colla retta 19. €. Così sprefo il femi diametro 
D 6, mifurandolo fopra la. D E fi ftenderà finocin: 20: ,'e/ fi-dedur- 
tà dal punto ‘20, una porzione d’arco , qual’ darà 20. 2 r. unendo pa 
rimente il, punto: 21. al. punto C colla retta 21. Cr ed ‘a /quelto mo- 
do saccomoderanno, anche tutti gli altri {emidiantettri je ‘così faranno 
divilì tutti i diamezri proporzionalmente' e fo potranno con e{li defeti- 
vere/ le elifià di talforta. si / ) SN 
Ciafeuna dunque delle parti proporzionali fi trafporti ne’fuoi cot- 
rifpondenti -.fermidianietti, cioè la, parte 2212 34 fi' porti da Din :4, 
così la, parte: 2/5. i2.6. cdi trasferità “da D in//27.5 € parimente ' prefo 
28. 29. fi porterà da D in 30., € finalmente '3 1:53 2. da Din 335 
e così; fi farà d’ogui altra mifura , € per, tuti i punti, ‘che ‘s'andranno 
imprimendo in ciafeun femidiametro , fi! faranno‘ paffare de - curve”, 
che-formeranno. le eliili fino alla. lineai 47 D5-, che: formerà l’elifle 
più piccola. 427374. 3 s., e gli altri intervalli! prefi dalla linea B O nel- 
a linea 3. 1-3. formeranno la eliffe proffima'alla minore 3/eCosì fi pro- 
feguirà , ed anche dall'altra, parte 917 I > OASI 
; Per ftendere poi le fuperficie di quelta sferoide in piano fi de- 
feriveranno in primo luogn con ciafcuno. de' femidiamenrri) fovra no- 
minati le re{pettive eliili , il che fi farà a quelto modo : Si dedurran- 
no da’ punti 10. 72. 14. 16, del femicircolo primieramente delcritto 
paralelle al - diametto EC, le quali fi potranno prolungare al di fuo- 
Il della circonferenza quanto fa di meftieri, e volendo ftendere il pez- 
10 D 6. A ritrovaremo in primo luogo le eliffi formate da femidia- 
metri D 6. D 5. DA. L’eliffe caufata dal femidiametro D''A farà 
la AB, per ritrovare poi le altre due fi prenderà la diftanza D-$5., i 
efi trasferirà da O in 36., così D' 24. fi trasferirà da 37: in 38: , 
D 39. farà 40. 41., D 42. fi porterà da 43. in44., € finalmente D 
45. fi. trasferirà "da 46. in 47.5 ed avremo i punti ‘per formare l'elif- 
feF 41. 36. lo {teffo facendo colle mifure del femidiametro D'6. 
trasferendole - dall’’altra parte avremo T elifle 20. F, per mezzo delle 
quali avremo’ tutta’ la coftruzione neceffarid pet defcrivere la fuperti 
Cie pretefa : 
Debbafi dunque” ftendere la fuperficie, che’ copre AD fi 
conduca 
26 f
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.