Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

4 DEF SARICHITETTURA 
7. alla pag. s44.» riferifee, che i Greci, e gli Africani , e gli Egiy 
ed i Siri venendo a Roma ful principio non porevano fentire le mu. 
fiche Romane. Orientis Populi , Greci , Siri, Agyptii , Africani hic Rome 
rommorantes delicatiffimam Romanorum muficam fuftinere vix pof unt, Suofque i. 
conditos clamores diéle mufice multis parafangis prefeferunt : Ciò certamente 
nalce dal non intendere l'artifizio della mufica Romana: l'affuefazione 
anche di vedere l'oppofto non permette di formare buon giudizio del, 
la perfezione di un'opera, effendo che vediamo in materia di veti, 
che piaciono molte ufanze evidentemente deformi , e che tolgono il 
corpo della fua giufta proporzione , e con tuttocio {ono gradite >; per 
chè {ono in ufo , e feguitate . 
Onde flimo , che l’aggradimento , che deve dare agli occhi lO. 
togrofia , debba intenderfi non di ognuno, ma di quei , che liberi da 
ogni pailione ; e affai capaci dell’arte poflono efler giudici competen 
ti, e che la maggior parte concorre nello fteflo fentimento . 
O SSERVAZIONE SECONDA4. 
Sono fecondo gli Antichi cinque gli ordini dell Architettura. 
Uotonio citando Ariftotele afferifce , che homo ipfe. fecundum Protà 
V goram quod Ariftotiles alicubi approbat , eft quafi prototypus omnis exatla 
Symmetrie . Perciò l’Architettura fecondo Vitruvio lib. 4. Cap. I. prefe 
le fue prime proporzioni dell'umana ftatura. In ea ede , cioè nella Ioni, 
cum voluifent columunas collocare , non babentes (ymmetrias earum , dimenfi fun 
virilis pedis veftigium , C cum inveniffent pedem fextam partem effe altitudini 
in homine , eam in columnam tranftulerune , & qua craffitudine fecerunt baffi 
Scapi , cam fexies cum capitulo in altitudinem extulerunt , ità dorica columna vi 
vilis corporis proportionem , & firmitatem , & venufiatem in Adifciis prafiare 
cgpit . Vedendo dunque riufcita la proporzione prefa dalla ftatura uma 
na virile, volendo di nuovo innalzar un ‘T'empio a Diana, prefero le 
mifure dalla proporzione muliebre, e la fecero di otto parti ; onde col 
chiude Vitruvio ità duobus diferiminibus columnarum inventionem unam virili 
fine ornatu nudam fpecie, alteram muliebri JSubtilitate , & ornatu , (ymmetriag; Sun 
imitati 5, id verò , quod Jones fecerunt , eft denominatum Jonicum. Îl terzo poi 
lo prefero. dalle Vergini , come egli fteflo aflferifce ; Terriuin verò , quoù 
corinhium dicitur virginalis babet gracilitatis imitationem . ’ 
Sicchè in quelto capo Vitruvio non riconolce fe non tre ordini, 
benchè poi al Capo fettimo tratti dell'Ordine ‘Tofcano , quafi d’ordi- 
ne iForeftiero , e fopraggiunto ; onde all'ordine Tofcano dà l'altezza di 
fette moduli, che egli {leflo ‘Teftifica al Capo primo effer da poi ftata 
data all'Ordine Dorico , Pofleri oracilioritus modulis deleetati ,., dice, eglia 
Seprem, craffitudinis diametros, in altitudinenm columne Dorice conftiruerunt . Sic- 
chè Vitruvio pon conobbe, fe non quattro Ordini, tre Greci, e pro 
pr] Dorico, Jonico ,..e:Corinto , e il quarto Foraftieto detto. Tofcano. 
ink più-anzico fu, il Dorico ritrovato da Doro, che in Argo Città 
del Peloponefe , o. Morea ,» edificò con tali finmettrie un Tempio a 
Giunone ; l'altro fu ritrovato in Jonia Provincia dell’Afia Calle colon- 
nie greche , che imitando la ftatura delle Matrone , ficcome il Dorico 
imita
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.