Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

TRATTATO IM: CAP. XII. 155 
ò ottangolare , come fi vede nel Capitello 22. ; alcuni altri imitavano raf rt. 
i Dorici, come il Capitello 23. Le foglie di quefti Capitelli erano va- Trat. gi 
rie, ma tutte di baflo rilievo, e non ripiegate in fuori, {colpite ordi- 
nariamente a foglie di Cardone , è Cardo, che era la foglia più applau- 
dita nell’opere Gottiche; l’Abaco per l’ordinario confifteva in un grof- 
fo cordone, che ammetteva fopra il piano. La Bafe era un Vovolo ro- 
vefcio con una grande {cozia diftinta da’ fuoi liftelli , oppure una {co- 
zia, che terminava in un Vovolo rovei{cio , come la Baite della Colon- 
na 22. Le {canalature erano a vite, parte convefle, parte concave, co- 
me fi vede nella Colonna 21. , ma larghe con liftelli diftinti. 
Quetl’ ordine non ha Cornice , perchè i Goti impoftavano gli Ar- 
chi immediatamente fulle Colonne , nè adoperavano Colonne, fe non 
per foftenere gli Archi, e i piedi delle crociere , e de'volti; onde i Pi- 
laftri delle loro Chiefe facevano , come la pianta 20., di tante Colon- 
nette fra fe unite, ed immerfe in un gran pilaftro, quanti erano i prin- 
cipj delle volte, che dovevano efler collocate fopra efle, e fe una vol- 
ta era più baffa, l’altra più alta fenza interporre Cornice, e far nuo- 
vo ordine, Ò diminuirlo, facevano {eguire paflfato il ‘primo Capitello , 
e prolungavano la fteffa Colonna al fecondo fotto al volto più alto per 
foltenerlo . Le Cornici dunque le facevano fotto le gronde, ò dove cre- 
devano {taffero meglio nelle parti efteriori de Tempj, le quali diftin- 
guevano con colonnate , è pilaftrate, che finivano pure in Archi, i qua- 
li facevano terzanetti , e le Cornici erano inteffute d’archetti in varie 
guife fra fe interzati, ed incavalcati, come fi vede nella Cornice 24.5 
ovvero facevano fafce variamente {colpite , € mailime con circoli in 
varie guife fra lor connelli, e di fogliami adornati . La varietà di que- 
fle Cornici è grande, ne comprefa fotto determinate regole; onde non 
fe ne può dare una certa difpofizione, fe non che poco ufavano di go-. 
le, molto degli Aftragali, e Vovoli rovefci, e di Liftelli. 
OSS ERFZA ZIONE SECONDA 
Degli ordini mancanti , è baflardi , e fue proporzioni . 
Uell’ ordine fi dice anche Atlantico Charitido,e Paranifico , per 
chè in: vece de’ Pilaftri fi ponevano Uomini , è Ninfe, Ò6 Ma- 
. trone, che fofteneffero qualche Cornice , perchè , come dice Vi- 
truvio al lib. 1. del cap. r/, i Greci avevano fuperato la Città di Ca- 
ria nella Morea, perchè i loro Cittadini avendo acconfentito a’ Per- 
fiani , uccifi gli Uomini , conduffero le Matrone co’ loro più fontuofi 
adornamenti in trionfo , ed a perpetua memoria pofero le loro ‘Sta- 
tue, che fofteneflero i pubblici Portici. Ideo , dice egli, qui tunc Archi- 
tetti fuerunt , edificiis publicis defignaverunt Cariatum imagines oneri ferendo col- 
locatas . La fteffa ragione fu anche degli Uomini, perchè vinti i Peri 
da Paufania » x 0 multi Statuas Perficas fuftinentes Epiftylia , & ornamenta 
sum collocaverunt. Sono poi chiamati Atlanti, perchè Atlante fi finge 
foftenere il Cielo: Onde dall’ offizio di foftenere, come egli afleri- 
ite, furono detti Atlanti; e Telamoni ancora appreflo a' Romani, ch’ 
è una
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.