Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

DELL ARCHITETTURA 
Laf.r1, È una parola dedotta dal Greco, che fignifica affaticato , ed op» 
"Trat. 3. o. 
’ prella a ordine dungue non folamente è fiato in ufo apprefio a Gre. 
ci, ma anche a' Romani , i quali per teftimonio di Vitruvio li chiama 
vano Telamoni , ed anche appreflo i Gotici , come fi vede quali in turi 
loro edifizj . 
La proporzione di quell’ ordine è tolta dalla ftatura umana nel 
più largo delle {palle , ove gli uomini fono larghi due tefte ; onde gli 
uomini di otto tefte vengono ad efler quattro larghezze, e di fel tte 
larghezze , e di dieci tette cinque larghezze , e però il Pilaftro di quell 
ordine deve avere cinque, quattro, Ò almeno tre larghezze in alter 
za fenza il Capitello, come fi può vedere ne Pilaftri 25. 26. 27.28 
29., il modulo de quali è la linea A. Queft’ ordine non ha Colonne, 
avendo Statue in vece di elle; onde fi può diftinguere in tre generi di 
Statue, di Pilaftri detti Paraftate, di Mentole dette da' Greci Hiperferi. 
des . Le Statue fono per ordinario appoggiate al muro, e foftentano il 
Capitello, il quale per fervare le proprietà dovrebbe efler fcolpiio, 
a modo di Cefto carico di frutti, ò fiori; è a modo di Camauro con 
più corone; Ò a foggia di 'Turbante cogl’’invoglj di bende , come fo. 
no i Capitelli 31. 32. 33., il modulo de’ quali è la linea B. 1 Pilaftri 
anch’ efli entrano nel muro, e rifaltano da effi quanto piace, ma ordì 
nariamente meno, che la metà, come fi può vedere nell’Arco trionfa 
le di Lucio Settimio Severo al Campidoglio , e nell’Arco di Coftanti 
no al Colifeo in Roma; i fuoi Capitelli, che fono andati inventando, 
poflono effere ed il 34. e 35. e s6. e 37. € 38%., i quali potranno ar 
che fervire fe piacerà per Colonna; tal’ ora fi fono fatti fenza Bafe, 
Ò Pilaftri , e tali fono nell Arco di Verona al Caftel Vecchio apportato 
dal Serlio al lib. 3. della pag. 127.,; ma ftaranno bene con un poco di 
Zoccolo, è di Bafe , al che potran fervire le due 39. e 40. Le Men 
fole rifaltano inegualmente dal muro , piegandofi a modo di "T'riglifo, 
Ò di Modiglioni , come rapprefenta la figura 26. e 30. ;.e-fopra que 
fti ordinariamente fi mette un Dado , è Abaco quadro con un po di 
cornice , che lo coroni, come fi vede ne prederti a6. e 30., e tal’ ora 
incominciano ftretti, e verfo la cima s'allargano a modo di Piramide 
xovefcia , come efprime la Mentola 29. 
i La Cornice di queft' ordine dev’ effere delle mancanti, e potrà ef- 
fer un' Diametro, è poco più , come fi vede nella Laftra citata nelle 
Statue, Pilaftri ;, è Menfole 25. 26., ed altre contigue .: Se quefte Cor 
nici andranno alte fi potranno fare di maggiore {porto per farle più vijtofe, 
e diftinguibili . 
CAPO 
136
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.