Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

TRATTA T O8I111: ‘C A P. IXVI. 143 
OSSERVAZIONE PRIMA. Laft 1a. 
17. 14 
Dell’ opera ruffica . rat. 3. 
Opera ruftica il Serlio la confonde coll’ordine "T'ofcano , e ne par- 
L la al cap. s.; come fe fufle lo fteflo, ma fi vede non eflere ; per- 
chè fi può applicare a tutti gli ordini, ed infatti l’Anfiteatro di Vero- 
na, e quel di Pola d'opera Dorica fono però adornati con opera ru- 
{tica . Secondo ,. perchè dell’opere ruftiche ve ne fono di sì gentili, che 
poffono fervire al Corinto, ficcome fi vede nel Palazzo antico di mon- 
te Cavallo, che efpone il Serlio al lib. 3. da pag. 76. "Terzo , perchè 
di lui. non fi aflegnono nè colonne, nè cornici, nè pilaftri, nè mem- 
bro alcuno, onde fi deve dire , che fia un femplice adornamento nato 
dalla fteffa natura della fabbrica di pietra, la quale già avendo le com- 
mifure delle pietre, come nel Collifeo di Roma ben adornare, le vol- 
lero far maggiormente apparire con farle rilevate , € prominenti. Vi 
fono dunque tre forta di ruftico ; il primo è totalmente ruvido in fac- 
cia colle cofte, ed angoli fmuffati , ed abbattuti, che propriamente fi 
dice ruftico , come :fono nella Laftra, 13. le arcate ; e pilaftrate B, O, 
a laftra di diamante;, come nella laftra 12. il fondamento A, o a pun- 
ta di diamante , come il fondamento.D, e GC, nella ftefla laftra , o che 
finifcono in un punto come D o in una linea, come è la ftrifcia €, 
le quali debbon effer piane ; e bartute almen di groffo, fe non di for- 
tile. Il primo modo conviene al Dorico, il terzo. al. Jonico, il fecon- 
do fi può accoppiare al Corinto, che è-a laftre di diamante, come {a- 
rebbe A nella laftra 12. coi profili ben tirati, ed acuti . 
Il primo ruftico-fi adopera nelle porte della Città, 0 de’ recinti 
delle Ville > ne’ primi bafamenti de’ pilaftri ove fono le fineftre delle 
Cantine , ed in ogni altro luogo ,-ove fi voglia fare oftentazione di ro- 
buftezza , e fodezza, come fi vede nell’arcate B laftra 13., € fe fi vor- 
1à, fi potrà anche mettere ne’ Palazzi Urbani, giacchè evvi l’efempio 
del Palazzo del Gran Duca in Firenze tutto d'opera ruftica- Il fecon- 
do però a punta di diamante: converià maggiormente. alla Città, quale 
è il Palazzo prima de' Duchi, ora del Signor Marchefe Villa in Fer- 
rara. Il terzo è maggiormente adoperato, e quafi non vi è Palazzo, 
che non abbia o le cantonate 5 o le prime fondamenta compartite a 
quel modo. E non folamente fi poflono difporre a’ corfi come nella 
laftra 12. A, D, C, ma anche a Gelofia, o a Mandola, come Vitru- 
vio a 2. cap. 8. opus reticulatum , come {i vede nella laftra 12°. il mu- 
> € fi potrebbono compartire non meno, che i laftricati 12 mol. 
te altre figure , come ho fatto in qualche occafione. 
OSSEE R=
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.