Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

TRATTATO “UL CAP: XXIII. Wi ; 
aliora 1a fezione, che è fempre in ifquadro con lui farà VL, e l'al. Laft.15 
rezza dell’ occhio farà AF, NL, onde l'altezza HL non farà più Trat.3. 
normale all'affe, come era Mm D , nè paralella. alla fezione V' L, e Figyt, 
però {farà come il piano BC; o poniamo BM, quando l'occhio mi: 
ava in D. ; 
“Dal che fi raccoglie prima , che in tal cafo le Colonne appari- 
ranno più fottili. iù cima , che in fondo , fecondo che dice Vitruvio 
nel lib.-3. al «cap. 2, che perciò comanda , che quanto più fon alte 
le Colonne , tanto più fi debbono tenere. più groile alla cima , On- 
de Guiglelmo Filandro lib. 3.’ cap. 2. e{ponendolo. dice ; Adverte in Co- 
Jumnarum contrattura ; quo .altiores funt,,, minus contrabi , namque plus abiocu. 
lol abfunt ,. graciliora. apparent cx e tale è il fentimento di Palladio nel 
lib: 1. al Cap. e35 € così degli altri , de’ quali fi ride il Caramuel 
nella. /fua “Architettura Spagnuola al Trate. 7. nell’Art. 4. alla pag. 51. 
Secondo. che nelle Cornici i- membri; pofti a piombo pareranno men 
alti’, che quei pofti: a livello, onde, nel gocciolatojo il Cielo di fotto, 
piano a livello pare molto - più largo , e l'altro pofto a piombo più 
Terzo che procede. dallo fteflo , che le Fronti , e Fronte/pizj 
fembrerà che vadibo in dietro , e fiano fupini » e rale fu il fenifo 
di'Vitruvio . Cum feterimus contra frontes , dice, egli lib. 3. cap. 3, ab 
oculo line@ dug fi: extenfe fuerint», x una tetigerit imam operis partem, alte- 
rh fammami, que: fumman tetigerit i longiar. fiet . Ita quo. longior vifus linea pro- 
cediti , refupinatam' facit jus (peciemn: Tale anche fu il fentimento. di 
Alberto Durero ; dell Aguilonio nel lib. 4. alla Prop. 2. del Rufco- 
ninnel lib. 3. alla pag. 64.» € d’ Ignazio, Danti Arm. 1: al Cap. 6. 
della prima Regola della, Profpettiva del Vignola , de” quali primi 
due" fi. burla. Caramuel nel cit Auogo.» dicendo , che dovevano tene- 
re’altri occhi de uoftri, ma pure Ignazio Danti. è di parere , che il 
punto di profpettiva prefo «troppo, vicino faccia parere la fabbrica di- 
pinta rovefciata all’’indietro ,, il che neceflariamente fegue , mentre per 
efler troppo fotto ; vediamo la facciata, come fe fofle in terra diftela, 
e non elevata in alto. if 0 
 Quindì nafce per quarto 5 che le Volute ne' Capitelli Jonici fem 
brino {chiacciate , e lenticolari ; vo n AR 
| Quinto, che i Capitelli Corinti fembrino troppo. corti , è le ;fo- 
glie troppo piegate . 
Per’ felto ne viene anche -da, quefto , che, î 'T'empj tondi, e che 
non fi poffono fare di giro ‘molto ampi debbano effer molto {velti » 
acciocchè non fembrano troppo balli; ficcome le Statue, e Colonne 
pofte in alto in fimil fito debbono effer più lunghe del naturale , € 
molti altri fimili feoncerti, de’ quali andremo divifando nelle feguen- 
ti Offervazioni il conveniente rimedio. ' 
OSSER- 
AC
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.