Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

17ZD E LL’ARCHITETTURAL 
Latt.16. Piedeftallo 4. 5. delle bafi 6. 7: de’ fufti delle Colonne 8. 9. del fine 
Trat. 3, de’ Capitelli, e così tutte le altre, non però fi hanno da tirare da cia. 
{cun membro ‘(delle Cornici ; ma folamente' delle- parti principali ; ao. 
ciocchè da quelle fi comprenda la proporzione dell’ alzato , e fi pofla 
vedere appreflo a poco, fe corrifponda alla larghezza. i - 
‘Da poi per fare Piedeftalli dalla’ linea DB della pianta-*fi pren: 
derà in ifquadro ciafeun Angolo di effi ( fi tralafciano quelli, che re- 
ftano coperti ; nè fi poflono vedere ) come fono gli ’Angolî to. 11, 
12.fi trafporteranno nella lina GH dall’ una, e dall’’altra parte, e 
fi tireranno le ‘paralelle ad effàa 16. 1 7- 18., e così dall’ altra parte, 
lo fteflo fi farà fucceffivamente degli altri , come degli Angoli 13.14, 
1 5., e fi trafporteranno col compaflo nella linea G H dell’elevazione tan 
to dall'una, quanto dall’altra parte, e poi fi termineranno colle Cornici 
dando a loro gli aggetti convenienti . 
Lo fteflo fi farà delle Colonne >» ma le diftanze dalla linea DB 
fi prenderanno dal centro de’ cerchj delle Colonne , che poi tirate le 
linee centrali nell’ alzato nella flefla diftanza dalla linea G H, ch’ era 
nella pianta della linea DB paralelle alla fteffa GH,{e le aggiugne- 
rà da poi dall’ una , e dall’altra parte la debita groffezza, tanto dell’ 
imo , quanto del fupremo {capo ; il tutto fia con linee occulte , fotto 
cui fi faranno le loro bafi, e fopra i loro’ Capitelli nella conveniente 
altezza, e nell’ ordine dovuto; indi fi finiranno con tirare le loro li. 
nee manifefte del loro fufto’fopra fi farà l'Architrave’ 202 at. . il fre- 
gio 22. 23.; la Cornice 24. 25., € perchè non ha rifalto alcuno, ba: 
fta {enza prender dalla pianta alcuna mifura terminarla coi debiti {por 
ti, ma fe aveffe qualche rifalto farebbe ftato meftiere marcarla fulla 
pianta per poter terminare ogni fuo rifalto nell’’alzato , ovvero oîto- 
grafia, quando non fi terminale di pratica , come fi fuol fare. Così 
{i è fatto per darne um efempio nella Cornice de’ Piedeftalli , la qua- 
le è notata nella Icnografia colla linea paralella punteggiata’, che at 
torno ad eilìi fi cinge , i cui Angoli fi fono tra{portati nella Cornice 
2. 3. delle Cimafe , o Coronamenti per terminarli al debito modo, 
ciafcuno colla ftefla diftanza in ifquadro dalla G H, che nella pianta ave- 
va dalla BD. i 
Fatta l’elevazione , ed ortografia della prima pianta A , fe fi vor- 
rà profeguire, variando difegno, per non confondere la prima pian- 
ta, fe ne farà un’altra a parte, come la Icnografia L , la quale è de 
{peroni della Cupola colle fue fafcie , e coi compartimenti efteriori. 
Per ridurre dunque glî {peroni alla fua ortografia fi prenderà la 
mifura della linea DK del mezzo a ciaftun Angolo de’ Speroni, la 
{ciando folamente quelli, che reftano coperti, quale è l’Angolo 26.,€ 
gli altri fimili ; E quefte mifure allo fteffo modo , che de’ Pilaftri , fi 
porteranno dall’ una, e dall’ altra parte della linea G H dell’ elevazio- 
ne, € fi tireranno le linee paralelle ad effe ; quelle che fono più in- 
terne più lunghe fino alla 2 9. 30. , quelle, che fono efteriori, che 
vanno più corte fino alla 27. 28., e poi ciaftcuna fi congiungerà alla 
{ua corrifpondente , come fi vede colle linee curve » che rapprefenta: 
no la loro figura » che tira al. triangolare , la quale una di cl è la li- 
nea 31. 32. ; e tra loro le loro fineftre colla ftefia regola de’Piedeftalli . 
Sopra 
174
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.