Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

st DE WA RC BTTET TURA 
pafr.1. il pefo ‘porta al Centro , come la linea verticale , e. però le linee in 
Trat.s: ifquadro col filo del piombo , € col pefo dell’acqua vanno al Centro; 
onde le linee E,G, B, V potte a piombo vanno a congiungerfi in- 
fieme nel centro del Mondo , e perciò le normali ad effe CD, LM, 
OP,YZ non poflono effer paralelle , ma fra fe inchinarte , come ef: 
fe fono, anzi nemmeno le afte , che fono a piombo come CA, LH, 
ON, PK , poffono effere paralelle , andandofi a congiungere nel cen- 
tro , ove il piombo rende, ma perchè quefta loro inclinazione non è fen- 
fibile, perciò in pratica riefce il modo ficuriffimo . 
Se però fi tratta di livellare l’acque anche Geometricamente la ré- 
gola vale , perchè nel fare il livello alle acque non ricercafi un piano 
perfetto; ma piuttofto un giro, Ò sferica fuperficie eguidiftante dal cent 
tro; effendo tale il livello dell’ acque , come prova Archimede , avendo 
la loro fuperficie equidiftante dal centro. 
, L'altro modo fi fa con una collocazione folamente , e propagafi 
Fig. 6 colle paralelle . Sia nella fefta figura il punto ‘A da livellarfi col putt- 
to C, fi colloca il livello E, e rimirafi lo fcopo De G,e fi nota 
come prima nella prima colonna la mifura AD, nella feconda G H; 
da poi fi. mette lo {fcopo 1F in tal guifa , che lo fcopo F copra to- 
talmente, e fia alla fteffa altezza, che lo fcopo G per chi mira dal pus 
t0 D , ed il raggio vifivo rada i tre punti D, F., G ve: poi fi ag- 
giugnerà ad amendue le afte FB, € GL quella quantità , che farà 
più appropofito per maggiormente avanzarfi , in tal guifa però, che 
fiano eguali FB, e GL, e da B pel punto L fi mirerà il punto K, 
e fi noterà l’altezza H D' nella prima colonna, nella feconda KM , 
indi fi aggiugneranno eguali quantità alla GL, ed MK, e {faranno 
LO, e KN,e così da O' per N fi mirerà lo fcopo P, e fi noterà 
nella prima Colonna l'altezza MN; e nella feconda QP, e fe il pia- 
no più non crefte, ma cala, fi porta la canna T Z tant'alta , che dal 
punto N per P fi miri 1 punto , Ò fcopo Z, e poi fi leveranno le 
uguali quantità RP, eZ V., eda R per V fi riguarderà allo {co- 
po S, e fi marcherà nella, prima colonna l'altezza Q P, e nella fe- 
conda SC, e così fommarte amendue le colonne , e fottratta la foni- 
ma minore dalla maggiore , quello che refterà, {farà quello , che più ab- 
baffa l'altezza maggiore , ed è di maggior fomma del minore. 
OSSERVAZIONE, SETTIM 2. 
Del..modo-di livellare (enza iftrumento  fpeziale . 
pe: in un picciolo {pazio , quanto ‘è la fondazione d'un’ Edifi- 
Fig. 8 zio , oppure nella propagazione di un muro non fi richiede li- 
vellazione sì efatta ; Quefta fi potrà fare con una riga ordinaria A B 
dome nella figura: ottava , la quale fi porrà fopra , è fotto del filo C D. 
in tal’ guifa che tocchi, ma non prema il filo in alcun modo, e poi 
fopra la riga, la-quale deve avere i lati paralelli, fi potrà il livello , 
che adoperano Î Miiratori -EGE, e fe il filo, a cui è appefo il ‘piorm- 
bo GV, batte nel- fegno ‘di miezzo I, il filo C D farà polto a livello, 
il qual modo in picciolo, fe la riga, ed il livello fono efatti , riefce 
aflai
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.