Full text: Architettura Civile Del Padre D. Guarino Guarini Cherico Regolare : Opera Postuma Dedicata A Sua Sacra Reale Maestá

_ DELL: ARCH FHTTEMNM TUR A 
OS SIE RV AZIO NE“ PRIWM 4. 
Lara, Della maniera di dividere una linea proporzionalmente ad un altra, 
Ebbene quefto non fia affolutamente neceffario all’ Architetto , in 
S molti cafi farà molto utile. Sia la linea AB come nella figura 
fefta, nella quale fi prendano quelle parti, che più fi bramano come 
Fig. 6. 6, le quali fono piedi, che mifurano un Trabucco , è Pertica, e fia 
la linea A D unita ad efla in A, che bifogna dividere in altrettante 
parti; fi tirino i} punti. 1. 253. 4.1 5.16. fino a:B, e. le paralelle alla 
linea BD , che congiunge i loro eftremi D, e B, e quelle fegarani 
no A D in altrettante parti eguali , e difuguali, quante fono nell’ A B, 
e colla fteffa proporzione, come provo Tratt. 10. del noftro Euclide 
prop. 13., ed Euclide nel lib. 6. prop. 10. 
OS SE:RVA4ZIO NE SECO N DA. 
Modo di fuddividere una parte piccola in minutiffime parti . 
pr quali fempre occorre , che i piedi nella fcala fiano tanto pica 
Fig; 7 coli, che fia impoflibile con qualunque punta di compaflo volerli 
fuddividere ; Quindi è che bifognerà talora fervirfi della predetta re 
gola. Sia la {cala AB di un trabucco divifo in fei piedi , come nella fis 
gura 7., e vorreflimo avere ciafcun piede fuddivifo almeno in 6. parti; 
uraremo alla AB fei paralelle eguali, e l’ultima farà DC, idi cui 
eftremi uniremo colle due perpendicolari AD, e BC, indi tiraremo 
le trafverfali dall’ultimo termine del piede E nell’A B al principio di 
eflo a D nella DC, e così faremo dell’altre, e farà divifo ogni pie 
de in fei parti . Quando adunque vorremo cinque fefti , mifuraremo dall! 
A D fino alla E D fulla paralella 1, e quando quattro fulla feconda, 
e fimile ; e fe vorremo un piede , e cinque fefti mifuraremo dall’ A D 
fino alla F H fulla paralella prima, e fe quattro fulla feconda, e fe tre 
fulla terza, e così delle altre figure . 
OSSERVAZIONE TERZA. 
Come fì debba porre in pianta un fito fecondo il primo modo , mediante 
. la cognizione degli Angoli . 
QI l’abbozzo del fito colla mifura degli Angoli di un lato "T co' 
Fiz.8 \ ) me. nella figura’ 8. fi faccia il "Trabucco, fecondo che abbiamo in- 
fegnato nell’antecedente , che fia X , ed un piccolo quadrante fecondo 
la capacità della carta Q divifo, conforme abbianr'infegnato nella Offerva- 
zione prima al Cap. 3. colla matita, o lapis piombino fi tiri una linea 
occulta indiffinita AB, e fi veda nell’abbozzo , quanto fia il lato cono- 
f{ciuto » € fia trab. 3. piedi s. oncie 8. , mifuraremo dunque trab. 3. prefi 
da X. piedi 33; cncie 8. fecondo che nella precedente abbiamo infegna- 
to, e termini dal punto A fino alla B la mifura , e fatto centro nel 
pun- 
54
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.