Volltext: Descrizione di quanto e più notabile nei magnifici sovrapposti templi di S. Francesco ; Posseduti ed officiati nella città di Asisi ... Corredato di sei tavole in Rame tre grandi ... dai molto rev. PP. Min. Conv. ...

PE PA gni NOR DAL OIL Dè LET . Paranz 
) i Chiesa Media 
1 O uesta è la prima per’ ordinario ad esser veduta da chiunque viene 
alla visita del Santuario di S. Francesco . Inoltre è questa, che 
dai Cenobiti Conventuali quotidianamente si officia ; non salendo i medesi: 
mi alla Superiore che in certi giorni determinati dell’anno, cioè nelle 
feste’ di Pentecoste ; di Maria Vergine’ Assunta, degli Apostoli , di S. Mi- 
chele Arcangelo , e poche altre . 
2: Fino allo scavo del Sotterraneo ( V. num. 43. ) la Chiesa’ che de. 
scriviamo fa sempre appellata - Inferiore - e cotal nome prosiegue a cone 
servare anche al presente . 
3. Introduce im essa una bella piazza tutta circondata di logge, co. 
struite verso la fine del secolo XV. ; delle quali quella porzione che rima. 
ne a sinistra di chi si avanza alla volta della Chiesa, è stabilita sopra for- 
tissimi archi , lavoro del secolo antecedente, assai maestosi a vedersi dalla 
parte di Perugia. 
4. Dove termina questo braccio sinistro del Loggiato, si trova la fu 
Cappella di $. Bernardino , sulla ‘facciata di cui veggonsi alcuni avanzi di 
antiche sculture’, da Franceschino Zampa, e da Girolamo di Bartolomeo 
Leonelli di Asisi eseguite. nel 1488. 
5. Eccoti a destra’ dopo-ciò , il bell’’atrio del nostro Tempio, forma: 
to di ‘un'solo arco , opera di: Francesco da Pietrasanta cominciata, e ultimata 
nell’’anno 1487. per commissione ed a spese del P. Sanson Ministro gene- 
rale dei PP. Conventuali assai munifico e generoso . ( V. num. 38.) 
6. Il dipinto sulla. muraglia, in alto a sinistra , rappresentante. Maria 
Vergine ed alcuni Beati , non si sa precisamente a quale autore apparten- 
ga; siccome ignorasi pure di chi sia il gentile Mosaico rappresentante San 
Francesco , parimente in alto , ma di fronte in mezzo alle due porte, E’ 
osservabile che fra tanta moltitudine di pitture, questa sia l’unica in. co- 
tal genere . Fermati sopratutto a contemplare il bellissimo prospetto. delle 
accennate due porte , delle quali. convengono gl’ Intendenti essere stato il 
maestro uno del secolo XIV. nascente; benchè il nome non sen conosca. 
Le imposte di ottimo leguame , e: di elaboratissimo intaglio furono lavorate 
in tempi diversi, le une da un Perugino , le altre da un’ Fulignate per 
ordine di Fr. Ottaviano Preconi Messinese prima Provinciale della Sicilia ,; 
poi Vescovo di Menopoli, e finalmente: Arcivescovo di Palermo . 
9. Al primo entrare nel Tempio rimane ognuno subitamente commos= 
so, e-rapito; e un dolce fremito di pietà e di singolar divozione sembra 
che gli ricerchi le fibre da capo a piedi. La sua oscurità renduta eloquen- 
te da una luce parchissima che vi penetra da varj proporzionati finestroni 
a vetri dipinti che rappresentano diversi ornati, e figure; le sue arcate 
sorgenti da pilastroni ben solidi, e al tempo medesimo non troppo alte , 
ed incrociate in cinque volte quadre con esattissima simmetria ; l’ ambien. 
te stesso clie' ci: si spira ; pare che invitino a sentimenti non mai per av-
	        

Nutzerhinweis

Sehr geehrte Benutzerin, sehr geehrter Benutzer,

aufgrund der aktuellen Entwicklungen in der Webtechnologie, die im Goobi viewer verwendet wird, unterstützt die Software den von Ihnen verwendeten Browser nicht mehr.

Bitte benutzen Sie einen der folgenden Browser, um diese Seite korrekt darstellen zu können.

Vielen Dank für Ihr Verständnis.