Full text: Descrizione di quanto e più notabile nei magnifici sovrapposti templi di S. Francesco ; Posseduti ed officiati nella città di Asisi ... Corredato di sei tavole in Rame tre grandi ... dai molto rev. PP. Min. Conv. ...

10 
dun che vi entra la penitenze e i rigori del Patriarca Serafico ; questa. lo 
rappresenta nel regno del gaudio eternamente ridente . 
35. 1 ventotto quadri sotto ‘al così detto ballatojo ; ossia ‘corridoro del 
cornicione , sono tutti dall’ una e i’ altra parte. del Giotto, e rappresenta- 
no i fatti più importanti della Vita di S. Francesco. Nondimeno ci ha 
chi pretende che i primi fra tali fatti sieno piuttosto del Cimabue , e forse 
non s’ingannano , attesa la notabile diversità che ci si scorge come nello 
stile così nella economia del colorito . Se però fossi vago di conoscerne ad 
uno ad uno i subbietti , recati a destra dell’ ara massima , e proseguendo 
il giro per tutta la Chiesa fino alla parte opposta , col presente libretto 
alla mano , soddisferai alla tua curiosità . 
11 primo adunque dei detti quadri rapprerenta S. Francesco , il quale 
mentre ancor giovinetto passava un giorno dinanzi al Tempio della Minere 
va, scontrò un pazzo che stese il manto per terra, laddove esso dovea 
mettere i piedi . 
11 secondo ; quando si spogliò del proprio vestimento per darlo ad un 
povero . 
11 terzo; quando in visione gli fu ordinato di combattere, e gli fa 
mostrato un vasto edifizio tutto coperto di bandiere e stemmi aventi la 
insegna della croce . 
Il quarto ; quando gli ordinò il Grocifisso ( e questo si conserva pres= 
so le Monache di S. Ghiara ) di ristorare la sua Casa che andava in rovina. 
Il quinto ; quando spogliossi davanti al Vescovo , e rinunziò quanto 
avrebbe potuto avere, al proprio padre , che lo rampogna e il minaccia. 
Tl sesto ; quando Papa Innocenzo ILL. vide in sogno Francesco soste. 
nente co’ proprj omori il Laterano che stava in pericolo di cadere . 
Il settimo ; quando riceve da Onorio III. la conferma della Regola 
de’ Minori . 
L’ ottavo ; quando i suoi discepoli dal tugurio di Rivotorto “lo videro 
in aria sopra un carro di fuoco, quale altro Elia . ] 
Il nono ; quando un Angelo gli mostra i seggi apparecchiati nel Gie. 
lo per lui e pe’ suoi frati . 
Il decimo ; quando libera dai demonj la Gittà di Arezzo . 
L’undecimo ; quando al cospetto di Meledino Soldano di Egitto, per 
la verità della Fede si espone alla prova del fuoco , nel 1219. 
Il duodecimo ; quando fu visto da suoi Religiosi parlare ,. in estasi , 
con Gesù Cristo . 
Il decimo terzo; in Greccio istituisce la costumanza del Presepio nel 
1217. , ed è veduto dal popolo tenere in braccio Gesù in forma di Bambino . 
Il decimo quarto ; quando prega , ed ottiene ‘che una rupe sgorghi 
acqua per dissetare un viandante sitibondo in esso scontratosi . 
11 decimo quinto ; quando lo ascoltano predicante molti augeletti , 
che non si partono da lui se non dopo ricevutane la benedizione . 
Il decimo sesto ; quando trovandosi a mensa con un. soldato, che 
istantemente invitollo , gli predice la morte nel giorno stesso; e lo consi. 
glia ad apparecchiarvisi ; ed avendo il soldato prontamente ubbedito , dopo
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.