Full text: Descrizione di quanto e più notabile nei magnifici sovrapposti templi di S. Francesco ; Posseduti ed officiati nella città di Asisi ... Corredato di sei tavole in Rame tre grandi ... dai molto rev. PP. Min. Conv. ...

#31 
essersi ‘confessato dal suò compagno , sen muote . Po 
ll decitno settimo ; quando predica al cospetto di Onorio HI e di 
varj Cardinali. 
Il decimo ottavo ; quando comparisce ‘al capitolo di Arles nel 1224., 
mentre ci predicava S. Antonio da Padova . 
Il decimo nono ; quando sull’ Alvernia ricevè le Sacre Stimate. 
Il vigesimo ; quando muore , e l’anima di lui vola nel Cielo . 
Il vigesimo primo ; quando un Frate moribondo , che vede. lui salire 
alla gloria , lo supplica ad aspettarlo , per girvi insieme , 
Il vigesimo secondo; quando un tal Girolamo soldato assai istruito ; 
che non credeva alle Stimate di S. Francesco volle palparle ; e restò per- 
suasissimo , fino ad emetterne un giuramento . 
Il vigesimo terzo ; quando il suo eadavere che veniva trasportato in 
Asisi, fu veduto e baciato in S. Damiano da S. Ghiara , e dalle sue mor 
nache . 
Il vigesimo quarto ; sembra che rappresenti la canonizzazione di Lui. 
Essendo molto deperito , non può bene deciferarsi . 
Il vigesimo quinto ; quando il Papa Gregorio Nono viene assicurato 
in sogno della realtà delle Stimate di S$.. Francesco . 
Il vigesimo sesto ; quando il Santo appare ad un infermo disperato di 
guarigione per ferita riportata nel petto, ed istantaneamente lo risana . 
Il vigesimo settimo ; quando risuscita una vecchia sua divota, onde 
si confessi ; dopo di che torna a morire . 
Ti vigesimo otiavo, ed ultimo ; quando fa che rendasi manifesta la 
innocenza di un Vescovo divoto di lui, al quale si attribuiva il delitto 
di eresia . i i 
36. Be pitture al di sopra del menzionato ballatojo , che, rappresenta 
fio varj argomenti del Vecchio Testamento e del nuovo, sono tutte opere 
del sullodato Cimabue; siccome suoi sono eziandio i vivacissimi dipinti del 
la volta lungo la Ghiesa, alcuni de’ quali diresti che sono stati ultimati 
recentemente : di tal maniera il tempo gli ha rispettati ! 
37. Le pitture della "Tribuna ossia della volta sopra l’ Altar Maggiore , 
non che le altre in tutta la crociera, furono fatte da Giunta Pisano ( vs 
num. 18. ), che le compiè circa il 1252. Rappresentano , le prime i quat- 
tro Evangelisti ; ‘e le seconde varj fatti gloriosi di Maria SS. e degli Apo- 
stoli: Nella maggior parte però sono perite ; e singolarmente in quanto 
agli Apostoli rimane discernibile solo un frammento del Martirio di S&S. 
Pietro . | ) 
38. Non sono di gran pregio i due quadri degli Altari laterali uno 
rappresentante la discesa del $. Spirito nel Cenacolo, e l’altro S; Miche. 
le Arcangelo, che debella Satanno. E’ peraltro assolutamente ammirabile 
il Coro di cento e due seggi, tutto formato di legno intagliato ed intar- 
siato con sorprendente esattezza . Fu opera di Mastro Domenico d’ Antonio 
di $. Severino, effettuata per ordine ed a spese del P. Generale Sanson 
( num. 5. ), e terminata sul principio del becolo IVI. Tutto in questo
	        

Note to user

Dear user,

In response to current developments in the web technology used by the Goobi viewer, the software no longer supports your browser.

Please use one of the following browsers to display this page correctly.

Thank you.